Mirjana_lug12_04

In queste apparizioni a Medjugorje il più importante messaggio che la Madonna ripete è la santa Messa. Non solo la domenica.

Quando eravamo bambini, all’inizio delle apparizioni Lei ci ha detto: “Se doveste scegliere tra vedere Me e andare alla santa Messa dovete sempre scegliere la santa Messa, perchè durante la santa Messa Mio Figlio è con voi”.

In tutti questi anni di apparizioni non ha mai detto “pregate che Io vi do”. Ha sempre detto: “Pregate che possa pregare Mio Figlio per voi”. Sempre Gesù è al primo posto.

Tanti pellegrini quando arrivano a Medjugorje pensano che noi veggenti siamo privilegiati; basta dire a noi perchè Dio ascolti in modo maggiore che gli altri. Pensano che noi possiamo benedire. Alcuni pensano che basti toccarci. Tutto questo è sbagliato.

Mi dovete credere: per la Madonna, come Mamma, non esistono figli privilegiati. Per Lei noi tutti siamo figli e ci sceglie per cose diverse. La Madonna ha scelto noi sei per dare i messaggi. Ma solo per questo. Lei sceglie ogni uomo.

Ha detto nel messaggio del 2 gennaio in cui si rivolge a voi: “Cari figli, Io vi ho invitati. Aprite il vostro cuore. LasciateMi entrare, perchè possa fare di voi degli apostoli”.

Tutti abbiamo la stessa importanza per Nostra Madre. Non ci sono quelli che Lei ascolta di più e quelli che ascolta meno.

Una Mamma non può fare così; non può fare preferenze tra i figli.

Questo l’ho imparato subito all’inizio delle apparizioni.

Io sono l’unica dei sei veggenti che non è nata e vissuta qua a Medjugorje. I miei genitori sono di qua, ma quando si sono sposati sono andati a vivere a Sarajevo e io sono cresciuta con loro. Qui a Medjugorje venivo durante le vacanze, perchè avevo i familiari.

Quando sono cominciate le apparizioni e i comunisti volevano zittire tutto mi hanno riportato a Sarajevo. Non volevo, ma nessuno mi ha domandato.

Qui la situazione era molto diversa che a Sarajevo. Qui sono sempre stati 100% croati e questi sono cattolici. Anche i poliziotti sono cattolici e quando ci portavano via per gli interrogatori gridavano, bestemmiavano, ma niente altro. A Sarajevo c’erano veramente i comunisti musulmani. Venivano tutti i giorni a casa mia. Distruggevano tutto e mi portavano via con loro. Io avevo solo 15 anni e non sapevo mai se sarei tornata o meno e cosa mi avrebbero fatto. Nessuno poteva aiutarmi. Io pensavo: “La Madonna mi aiuterà. Mi dirà qualche cosa”.

Ma quando avevo l’apparizione mi diceva le stesse cose che diceva agli altri veggenti qua. Niente su di me e sulla mia situazione. Mi sentivo sola e abbandonata.

Ma dopo con la preghiera e il digiuno ho capito. Per la Madonna non ci sono privilegiati. Se hai una croce prendi il Rosario e prega e non ti lascia sola. Quando ho capito questo tutto ciò che avveniva lo sopportavo con forza.

Tante persone qui a Medjugorje sono venute a dirmi: “Io sono guarita. Io ho ricevuto la grazia”. Non conoscevo quelle persone. Non ho chiesto per loro. Loro avevano il cuore aperto e hanno chiesto l’aiuto alla Madre Celeste e Lei ha chiesto aiuto a Suo Figlio.

Vi dico questo per dirvi che quando avete bisogno della Mamma non vi servono i veggenti. Vi serve solo il cuore aperto, perchè la Madonna dice: “Aprite il vostro cuore. Io sarò con voi”.

Dipende solo da noi. Quanto vogliamo che Nostra Madre stia con noi?

Se c’è qualcuno che è privilegiato, da come ho capito io e da come potete vedere dai messaggi del 2 del mese, sono i nostri fratelli sacerdoti che chiama “pastori”. Lei non dice mai cosa essi devono fare; dice cosa noi dobbiamo fare per loro.

Lei dice: “Figli Miei, loro non hanno bisogno del vostro giudizio e critiche. Hanno bisogno delle vostre preghiere e amore, perchè Dio giudicherà loro come erano come sacerdoti, ma giudicherà voi come era il vostro comportamento verso i sacerdoti”. Aggiunge: “Se perdete il rispetto per loro piano, piano perdete il rispetto per la Chiesa e per il Signore”.

Durante l’apparizione del 2 del mese ci da la Sua benedizione e dice: “Io vi do la Mia benedizione Materna, ma la più grande benedizione che potete ricevere sulla terra è quella che vi danno i vostri pastori. Quando loro vi benedicono Mio Figlio vi benedice”. Ha anche detto: “Non dimenticatevi di pregare per i vostri pastori. Loro hanno le mani benedette da Mio Figlio”.

Per questo vi prego: quando tornate nelle vostre parrocchie fate vedere come deve essere il nostro comportamento verso i sacerdoti. Se il vostro parroco non fa come voi pensate che debba fare non andate in giro a giudicare. Prendete il Rosario e pregate per lui, perchè col giudizio fate male a voi stessi e a coloro che vi ascoltano. Con la preghiera aiutate loro e voi stessi.

In questo mondo c’è così tanto giudizio. Si giudica tutto e tutti e così poco amore.

La Madonna vuole che veniamo riconosciuti per il nostro amore e non che facciamo quello che solo il Signore può fare. Solo Lui può giudicare.

Mi spiace che non possa dirvi di più di quello che la Madonna ci sta preparando in tutti questi anni, ma vi posso dire una cosa: C’è un tempo che stiamo vivendo. Noi lo chiamiamo “nostro tempo”. Ci sarà il tempo del trionfo del Cuore di Nostra Madre, perchè Lei ha detto: “Quello che ho iniziato a Fatima lo finirò a Medjugorje. Il Mio Cuore trionferà”.

Tra questi due tempi c’è un ponte. Questo ponte sono i sacerdoti.

Per questo la Madonna insiste così tanto negli ultimi tempi sulla preghiera per loro. Quel ponte deve essere molto forte in modo che lo possiamo attraversare tutti.

La Madonna ha detto che trionferà con loro. Senza i nostri sacerdoti non c’è il trionfo del Cuore di Nostra Madre. Loro sono gli unici che possono aprire le porte del Paradiso per noi.  

La Madonna vuole la preghiera nelle nostre case. Dice che non c’è nulla che può unire di più la famiglia della preghiera assieme.

Dice che i genitori hanno una grande responsabilità, perchè sono loro che devono mettere la radice della fede nei cuori dei figli. Lo possono fare solo se pregano assieme e vanno alla santa Messa assieme. Non possiamo parlare ai figli dell’importanza della santa Messa se loro non vedono che è al primo posto per noi. Non possiamo parlare dell’importanza della preghiera se non vedono noi come preghiamo.

Per questo la Madonna dice che i genitori hanno una grande responsabilità. I bambini fanno solo quello che vedono in casa. Devono vedere che per mamma e papà Dio è al primo posto, dopo viene tutto il resto.

Racconto sempre un esempio che è accaduto a casa mia con mia figlia Maria. Voi che siete qui avete visto Maria, è quella che serviva ieri. Ci sono due figlie: Veronica e Maria. Maria è quella più grande.

Questo è accaduto quando lei era piccola, aveva due anni.

Io non raccontavo a lei delle apparizioni, perchè credevo che a quell’età non si potesse capire.

Un giorno stava giocando in camera con una sua amichetta. La bimba ha detto: “Mia madre guida la macchina”. Siccome io non guido Maria è rimasta in silenzio qualche secondo e poi ha detto: “Non è una grande cosa. La mia mamma parla con la Madonna tutti i giorni!”

Senza che avessi detto niente lei aveva capito, perchè aveva visto cosa succedeva in casa.

Dopo la Madonna vuole una cosa che non posso dire a voi pellegrini italiani rimanendo seria.

Sono cresciuta con la Madonna e Lei mi ha insegnato tante cose. Una di queste è che per Dio, per Gesù, per la Madonna non esistono nazioni. La Madonna non dice mai: “Cari italiani, cari croati…” Lei dice sempre: “Cari figli”.

Io penso che Medjugorje sia l’unico posto al mondo dove non si dica: “Questo è il mio paese, il mio stato, la mia patria”. Qui c’è la Mamma di tutto il mondo.

Ma per me è molto interessante guardare come ogni nazione reagisce ad un messaggio della Madonna.

Quando devo dire a voi italiani che la Madonna chiede il mercoledì e il venerdì il digiuno a pane e acqua so di perdere tempo, perchè so che è inutile.

Gli unici che brontolano e fanno mille domande siete solo voi. Devo dire la verità.

Gli americani mi chiedono solo una cosa: “Si può prendere il caffè la mattina?” Loro bevono quel mezzo litro di caffè lungo. Io rispondo con una faccia molto seria: “Certo che si può, ma molto presto. Prima che la Madonna si alzi!”

Dobbiamo scherzare. Avete visto che anche ieri la Madonna ci ha detto che Gesù chiede a noi allegria.

Per voi pellegrini italiani quanto è duro il digiuno il mercoledì e il venerdì. Mi chiedono se si può sostituire con la pasta in bianco, col pane con olio di oliva.

Dopo i mondiali di calcio è venuta qui la nazionale italiana. Io parlavo loro dei messaggi e quando ho parlato del digiuno uno di questi, mi hanno detto che è famoso, mi ha detto: “Penso che tu non abbia capito bene. Penso che la Madonna dicesse a te di fare digiuno! Non a tutti noi”.

Ho risposto: “Può darsi che non abbia capito bene”.

Medjugorje – Andrea Bianco