Questo articolo è stato già letto1061 volte!


LE CINQUE GUARIGIONI 

DELLA SANTA MESSA 

A proposito della Preghiera Eucaristica, pensate che il Padre Divo Barzotti ha scritto un testo su Francesco d’Assisi e dice questo, nella regola non bollata, l’ultimo capitolo, il capitolo 23  … ecco c’è questa preghiera che Francesco fa al Padre e dice Divo Barzotti:  “Questa preghiera si potrebbe benissimo mettere come Preghiera Eucaristica; naturalmente S. Francesco non mette questa preghiera in mezzo alla Transustanziazione cioè quando dice: , perchè Francesco non l’ha detta come Preghiera Eucaristica ma è talmente potente, questa preghiera di Francesco, di lode, di adorazione, di glorificazione del Padre, non di Gesù,  del Padre perchè in quel momento è Gesù in faccia al Padre” – dice don Divo Barzotti – “Che è talmente bella questa preghiera che mi meraviglio che non si sia pensato, quando fu fatta la Riforma, quando si sono messe più preghiere nei canoni eucaristici, non si è pensato di mettere questa preghiera”.

E dice, sempre Divo Barzotti: “Le stimmate di S. Francesco non sono come le stimmate di Padre Pio: le stimmate di Padre Pio sono sanguinanti, è il segno della conformazione a Cristo come penitenza, come impetrazione per i peccati del mondo. No, le stimmate di S. Francesco erano escrescenze di carne che uscivano da una parte all’altra della mano e formavano un rudimentale chiodo, erano dolorose intendiamoci, però era la conformazione perfetta del Figlio che glorifica il Padre e potremmo dire è la Faccia di Gesù di fronte al Padre”.

Come se Francesco, che in effetti ha relativamente poco nei suoi istinti e nella sua vita la preghiera di domanda …. per questo dà l’impressione di essere uno che domanda poco ….perchè ha già ricevuto: ha ricevuto Gesù, ha ricevuto Cristo! Ha ricevuto il Salvatore! Ecco, ce l’ha, è il suo amico, il suo sposo, il suo Salvatore! Cosa vuole di più, Francesco? La sua preghiera allora diventa veramente un’autostrada di aggettivi: “Tu sei Santo, Tu sei Grande” … tutte rivolte al Padre. La pura lode. Se pregassimo così!

Bene, tutte le volte che andiamo a Messa ci viene offerta questa preghiera.

E questa preghiera di lode,certamente, è gradita al Padre. E mentre il fedele e il Sacerdote sono lì in faccia al Padre in questo senso di Adorazione, ecco che la mia preghiera si risana. (Continua)

 Padre Serafino Tognetti