Questo articolo è stato già letto1046 volte!

Raccomandata_da_te

 

Auguri in cartolina, ricordi a non finire…

è tutto dire, la bellezza di una bambolina.

Ma gli anni corrono, pur se stanno a districare

un tempo lontano, quanto il cielo dal mare.

Gli anni dei giochi e dei desideri…

sembravano gravi quegli insoluti

e quei veti che nocevano la fantasia.

Il domani di allora, profumato di rosa e d’azzurro,

rasentava il sapor della gioia,

dentro il tempo che lento passava.

Quando mamma, paziente, frenava

quello ch’era banale, ma sembrava importante.

Quando un sasso raccolto, diverso,

perché a forma di cuore,

iniziava a distinguere l’affetto, l’amore.

Piano – piano, son cambiate le cose,

or si fanno preghiera temendo un esame.

Gli anni finiti hanno lasciato saggezza,

le amicizie distanti sono acqua sorgiva,

compensano l’arsura lasciata

da una copiosa nostalgia.

La natura insegna, non cheta il suo corso:

finisce sul torso, dando i morsi ad una mela.

Così tutto può avere sapore, facendo

che un dolce ricordo rimanga il migliore.

 

Mery Turcato