Questo articolo è stato già letto1117 volte!


LE CINQUE GUARIGIONI 

DELLA SANTA MESSA 

QUINTA GUARIGIONE – III

Ma sapete quante guarigioni io ho ottenuto? Io ne ho ottenute tante, di guarigioni, ve lo assicuro!  Non lo dico tanto per dire, perchè non devo convincere nessuno. Ha toccato tante passioni, pensieri cattivi, iniquità che erano nel mio cuore … e questo quando? Quando io Lo cerco proprio lì, alla S. Comunione. Gli dico: “Signore, il corpo, in questo momento, non mi interessa. Ti chiedo di guarire questa mia volontà così inclinata al male”.

Mi sono, come dire, stupito, dopo un po’, qualche giorno, di resistere a certe tensioni, normali, della nostra passionalità, con una grande facilità, con una grande pace. Mi sentivo guarito.

Ma certo! Ma certo! Anche nei sentimenti, per esempio ! Io ricevo lo Spirito di Dio, tocco il Corpo di Gesù, e dico dopo la Comunione: “Guarisci i miei sentimenti, che a volte sono così ribollenti, mi viene da tirare il collo ad uno, tirare una pentola in testa a un altro, non sono cose buone, Signore Tu lo sai ma sono più forti di me ….ma io, in questo momento, mi sono gettato addosso a Te”…..

E anche finalmente il corpo. “Se è Tua volontà, Signore, guarisci questa mia gamba, questo mie rene, questa mia testa, questo mio polpaccio, questo mio coledoco, questo mio colon, etc,  …..questo mio dente”. Perchè… pensate che non possiamo chiedere di guarire anche dal mal di denti? “Mi fa un male cane questo molare! Signore, devo andare dal dentista, ma se vuoi, Tu puoi guarirmi”.

E se credete che Dio non ascolti le cose apparentemente banali è perchè non l’avete mai fatto! Quel pane tutto trasformato in Corpo di Cristo …  abbiamo detto che anch’io, uomo, sono tutto trasformato nel Suo Corpo.

E alla fine della Messa, andare a ringraziare: ho ricevuto cinqueguarigioni al prezzo di una! Altro che supermercato! Una Messa: 5 guarigioni, signore e signori! E’ venuto a me e mi ha guarito GESU’! Anche se io non ho la percezione ….. ripeto non è che passo come il cieco nato o come il paralitico e comincio a fare il balletto.

Io sono, in quel momento, come quel lebbroso guarito che mentre va, torna indietro, e si ferma e dice: “Signore, grazie, grazie, grazie” Dobbiamo ringraziare, al termine della Messa. E poi il Sacerdote, alla fine della Messa, ci dà la benedizione finale e quella benedizione suggella tutte le guarigioni ricevute! E’ il punto di chiusura della funzione di quello che ho vissuto. Il Sacerdote mi benedice e mi rammenta la realtà: “RICORDATI che sei stato guarito!”.

Quando si va alla Messa a Medjugorje, alla fine il sacerdote, che non è detto che debba essere il grande carismatico, chiunque esso sia, perchè il sacerdote E’ carismatico, perchè agisce in nome di Cristo! Alla fine della Messa benedice gli oggetti, dicendo: “Tirate fuori i vostri oggetti, rosari, le foto” …. e li benedice.

Non è un atto, come dire, sbagliato. Si dovrebbe sempre fare perchè quando andiamo a casa, portando con noi, nelle nostre borse, nelle nostre tasche, i nostri oggetti sacri e le immagini religiose .. essi ci ricorderanno di questa liberazione e guarigione avvenuta. E poi lì il Sacerdote fa la Preghiera di Guarigione. La fa proprio ! Ma perchènon la facciamo anche noi!!!!???? Senza, ripeto, atteggiarsi a chissà che cosa!  (Continua)

Padre Serafino Tognetti